Semalt: come monitorare il traffico dei social media con Google Analytics?

Google Analytics ci consente di vedere da dove proviene il traffico e come coinvolgere i visitatori con contenuti di alta qualità. Inoltre, possiamo impostare rapidamente gli obiettivi che soddisfano le nostre esigenze aziendali e possiamo misurare se i visitatori raggiungono i nostri obiettivi. Con Google Analytics è molto semplice ottenere informazioni preziose sui tuoi lettori. Ti aiuta anche a identificare e valutare il traffico dei social media. Facebook, Twitter, Google+, Instagram e LinkedIn sono i siti di social media più famosi che inviano vari visitatori al tuo sito e puoi seguirli attraverso il tuo account Google Analytics.

Qui Ross Barber, un grande professionista di Semalt , ti insegnerà come utilizzare i segmenti avanzati per segmentare il traffico dei social media. Puoi anche osservare il comportamento dei tuoi visitatori sul tuo sito web.

Introduzione a Google Analytics:

Prima di immergerti, dovresti assicurarti di utilizzare la nuova versione di Google Analytics. Per questo, devi solo accedere al tuo account e fare clic sull'opzione Nuova versione in alto a sinistra.

Passaggio 1: identificare le fonti di traffico:

Il primo passo è identificare quali siti di social media stanno inviando più traffico al tuo sito. Per questo, dovresti andare all'opzione Sorgenti di traffico e scegliere Tutto il traffico.

Passaggio 2: creare un segmento avanzato:

Dopo aver identificato correttamente le origini del traffico, il passaggio successivo è creare i segmenti avanzati per tali siti in modo da poter dividere il traffico in diverse categorie. In alternativa, è possibile impostare diversi segmenti e confrontarli per valutare la differenza.

Passaggio 3: segmenti di traffico Twitter:

È possibile creare segmenti avanzati per il tuo account Twitter per verificare come si confronta con altri siti di social media. Per questo, dovresti fare clic sull'opzione Segmenti avanzati nel tuo account Google Analytics e creare un nuovo segmento personalizzato. Quindi, dovresti dare un nome proprio a questo segmento e includere twitter.com, TweetDeck, HootSuite, bit.ly e t.co.

Passaggio n. 4: segmenti di traffico di Facebook:

Puoi anche creare i segmenti di traffico di Facebook, che vengono creati esattamente come hai fatto per il tuo account Twitter: devi solo cambiare i nomi dei filtri in facebook.com e m.facebook.com.

Passaggio n. 5: segmenti di traffico Google+:

Puoi creare facilmente i segmenti di traffico Google+ proprio come hai creato i segmenti Facebook e Twitter. Tutto quello che devi fare è nominare il filtro come plus.url.google.com. È sicuro affermare che Google+ invia la maggior parte del traffico dal link plus.url.google.com. Vedrai anche alcuni visitatori dall'URL di Google.com, ma non è necessario includerlo nella sezione Filtri.

Traffico sui social media:

Ora sai come creare diversi segmenti, è facile creare segmenti anche per tutti gli altri siti di social media. Sei libero di utilizzare più segmenti e includere visitatori provenienti da StumbleUpon, Delicious, Digg, LinkedIn e Instagram.

Ad esempio, di seguito sono riportati i siti Web che potresti voler includere nei segmenti con l'istruzione OR:

1. t.co

2. Twitter.com

3. HootSuite

4. Bit.ly

5. TweetDeck

6. Facebook.com

7. plus.url.google.com

8. m.facebook.com

9. LinkedIn

10. Reddit

Questi sono solo alcuni esempi, ma puoi creare più segmenti per diversi siti di social network in base alle tue esigenze.